Simulazione di flussi

Prima di scegliere la combinazione perfetta scegliamo la lubrificazione adatta.

Simulazione di flussi

Rendere visibile l'invisibile
Vi siete mai chiesti che aspetto ha un motore visto dall'interno? Ok, la risposta è facile, l'avete sicuramente già visto a sufficienza a scuola, in televisione o in internet. Ma com'è l'interno di un motore mentre è in funzione, quindi durante la combustione? Cosa accade quando la miscela aria-carburante entra nel motore? Per rispondere a queste domande e quindi ottimizzare il motore i nostri costruttori lavorano in stretta collaborazione con i nostri ingegneri del calcolo dei flussi.

Ridurre l'usura
Per la prestazione dei motori vale una regola che dice: l'attrito genera usura e questa causa una diminuzione di prestazione che a sua volta riduce la durata del motore. Se si tratta di processi all'interno del motore tutto ciò che produce attrito è il nemico naturale dei nostri ingegneri. Per essere sicuri che il motore di un attrezzo STIHL sia lubrificato in modo ottimale, e quindi si verifichi il minor attrito possibile sui componenti, si attua una cosiddetta simulazione dei flussi, che permette ai nostri ingegneri di vedere come si distribuisce e come si comporta la miscela all'interno del motore.

Matematica adatta alla pratica
Gli ingegneri ricorrono ai dati tridimensionali dei nostri motori risultanti dal processo di costruzione. Il resto è una combinazione abbastanza complessa di formule matematiche e fisiche, con cui si calcola il movimento del fluido nel motore. Quindi gli ingegneri del calcolo dei flussi e i costruttori possono lavorare insieme per ottimizzare i componenti del motore in modo che il lubrificante arrivi sempre dove è necessario. Infatti, solo con un motore perfettamente lubrificato potrete godere a lungo della potenza del vostro attrezzo STIHL.

Cookies su questo sito

Utilizziamo i cookie per fornire un servizio migliore. Se si continua senza modificare le impostazioni, assumeremo che stiate accettando l'utilizzo di questi cookie oppure si può fare clic su cliccare qua per scoprire come gestire i cookie.

OK